ECONOMIA E FINANZA IN ITALIANO

Cos'è un'azione?

Tempo di lettura: 4 minuti.

Home

Torna agli Articoli


Cos'è un'azione?

È l'unità minima in cui si suddivide il capitale sociale. Andiamo a chiarire la definizione con un esempio: acquistando un'azione, l'investitore compra una parte dell'azienda e diventa un socio a tutti gli effetti. Quindi l'azione è una piccola fetta della società.

Le compagnie emettono azioni per raccogliere denaro, invece che rivolgersi alle banche, perché le azioni sono un finanziamento a costo zero.

A differenza delle “obbligazioni” non è garantito che verrà l'importo versato per l'acquisto dell'azione verrà restituito all'investitore. Quindi perché l'investitore dovrebbe acquistare un'azione piuttosto che un'obbligazione? Questo perché le azioni offrono un rendimento maggiore. Ovviamente ricordiamoci che a un rendimento maggiore corrisponde un rischio maggiore.

Il possesso della società dipende da quante azioni l'investitore possiede in relazione a quante azioni sono state emesse. Possedere un elevato numero di azioni permette di influenzare le decisioni dell'azienda votando alle assemblee.

Da cosa dipende il guadagno dell'investitore? Dal capital gain e dai dividendi.

Spieghiamo il Capital gain, anche detto plusvalenza o guadagno, con un esempio. Se compro un'azione al prezzo di 10 e la vendo a 12, il mio capital gain sarà pari a 2. Perché l'azione sale di prezzo?

L'andamento del prezzo è legato principalmente a:

I dividendi invece sono una parte del profitto dell'azienda, che viene distribuito direttamente ai soci della stessa, quindi agli investitori, invece che essere reinvestito nell'azienda stessa.

Una società può essere considerata Growth o Value.

Viene considerata growth se è relativamente piccola e con un grande potenziale di crescita, non eroga dividendi ed è soggetta ad ampie oscillazioni di prezzo.

Viene detta value se è stabile, profittevole e ben posizionata sul mercato, le aspettative di crescita e le oscillazioni del prezzo sono basse, vengono erogati dividendi consistenti.

Torna agli Articoli
Home